troppa nouvelle vague fa seccare le piante

Uno zingaro suona una fisarmonica sotto la mia finestra, su di lui il cielo è molto basso, una cornice perfetta per una fotografia in bianco e nero, se le foto potessero contenere suoni, oltre che umori.
Oggi ho avuto abbastanza nouvelle vague, grazie, accendo winamp e coloro la fotografia di tinte acide. Il tavolo è pieno di dischi, ritagli di quadri, copertine di libri, mi tirano fuori da quest’atmosfera autunnale che mi è scesa addosso.

Quando è capitato di avere conosciuto certi personaggi che starebbero bene in un film è meglio evitare certe pellicole, perché lo sai che potresti incontrarceli dentro; un conto è trovare un nonno che si esibisce in un pezzo deliziosamente slapstick, un altro è Jeanne Moreau che ti ricorda che il film non è sempre una fuga dalla realtà, certe volte ci affonda dentro come un pugnale, e la sensazione che ti lascia nel petto è la stessa.

Nutrirò con sale la mia ferita, per non dimenticare quanto la realtà sa essere irreale.

Catherine fa tutte le cose a fondo una per una.
È una forza della natura che si esprime in cataclismi.
Vive tutte le circostanze in mezzo alla sua logica, alla sua armonia,
guidata solo dalla sicurezza della sua innocenza.

Annunci

Informazioni su grugef

probably the worst novelist in the world, supposing Federico Moccia was an alien. Vedi tutti gli articoli di grugef

E dimmelo dai, lo so che ci tieni!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: