I know what I like and I like what I know

Gli Stones che suonano Paint it black, per esempio, o Duke Ellington, che è come passeggiare scalzo su un prato.
What am I here for.
Pietà per gli indecisi e per i codardi, a loro appartiene il futuro, se sapranno liberarsi dei parassiti che rovinano tutta la categoria.
Ti farò male più di un colpo di pistola, è appena quello che ti meriti
Nel 1808 Beethoven è visitato dai fantasmi, scrive un trio divenuto celebre per la tetra parte centrale. Quando la fa ascoltare alla padrona di casa, la contessa Kakamollo, e ai suoi invitati, si ha un momento di imbarazzo: tutti aspettavano un brano salottiero, non questo rodimento interiore.
Chiamato a fornire spiegazioni il compositore risponde “Non rompetemi i coglioni!” e alcuni giorni dopo abbandona l’appartamento.
Diecimila voci nella testa gridano in coro “Meritiamo di più!”, devo fermarmi un attimo, appoggiare i pensieri, ma oggi proprio non si può.
Com’è che non riesci più a volare?
Il ritratto appoggiato al muro mi rivela che dieci anni fa mi avresti schiantato il cuore, ora si cercano i gechi nei vasi buttando un occhio al traffico.
Com’è che non riesci più a volare?
Torna nei negozi l’artista che ha fatto impazzire il mondo con la sua canzone “Venti minuti di fischio ininterrotto”. Ratzinger è tedesco, ma quando lo senti per radio sembra doppiato da Alberto Sordi, “sei uno stupìdo”. Passi davanti a un garage che si è appena chiuso, un paio di secondi in ritardo sul tuo destino, “sei uno stupìdo”.
Il tuo futuro pianificato ha bisogno di una riscrittura, ma forse è la testolina che è da registrare, continui a cercare di sfondare le pareti della gabbia, e non ti rendi conto che hai la chiave in tasca.
Won’t you please save me from myself, I’m not scared of anyone else
Sto in una bolla guardo fuori allungo le mani mi sento sicuro mi sento alieno a questo mondo sto bene sto male. Se cado da qui faccio un bel volo sai che tonfo.
Me, I’m just a lawnmower. You can tell me by the way I walk.

Annunci

Informazioni su grugef

probably the worst novelist in the world, supposing Federico Moccia was an alien. Vedi tutti gli articoli di grugef

E dimmelo dai, lo so che ci tieni!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: