speedy pablales

Gentile Utente,
La informiamo che la Sua linea telefonica è stata finalmente raggiunta dal fantastico adsl che Le permetterà di navigare a folli velocità fino a oggi inimmaginabili in un borgo di grebani come il Suo.
Per usufruire di tale fichissimo servizio deve collegare il modem adsl che certamente avrà provveduto ad acquistare, siccome è un babbeo e non ha voluto servirsi del nostro modem wireless che Le affidavamo in comodato d’uso per una vera miseria, pidocchioso che non è altro.
Cordiali saluti,
il responsabile adsl di libero.

– Urrà, urrà, abbiamo la linea! Attacca il modem, che navighiamo a palla!
– Quale modem?
– L’adsl! L’adsl che abbiamo.. Ommioddio! Non abbiamo ancora comprato il modem adsl! E come faccio adesso??
– Beh, potremmo per esempio andare a far la spesa, e già che siamo lì comprare un modem adsl..

Non sento il resto, sono già seduto in macchina attaccato al clacson, “Allora Subcomandante! Ti muovi o no???”

Non sarà così semplice, la vocina della mia esperienza me lo dice chiaramente, a voce alta per sovrastare il gran chiasso che ho in testa, che fa “adiesseelle! adiesseelle!”. Mi dice “Lo sai bene che quando aspetti con ansia una cosa alla fine non riesci a ottenerla prima di qualche giorno, vero?”. “Adiesseelle! Adiesseelle!”

Come volevasi dimostrare. All’ipermercato li hanno finiti. Torno a Busalla, ma tutti i negozi di informatica (tutti e uno) sono chiusi.
Provo da Trony, ce n’è uno a Busalla, che lo so che non è un vero Trony ma solo un negozio di stufe e televisioni mascherato da Trony, ma provo lo stesso, e la risposta è prrr.
Allora convinco il Subcomandante, che vorrebbe tornare a casa a mettere la spesa in frigo, ad accompagnarmi all’Unieuro a Bolzaneto, solo che a bolzaneto l’unieuro non c’è più, l’hanno spostata a Campi, dietro Castorama.
In questo posto preda di Parcheggio Selvaggio troviamo l’orrendo trespolo da ospedale per attaccarci la tele, ma di modem adsl neanche l’ombra. Hanno un router che ti permette di collegare anche il frigo, ma in rete non ti ci porta neanche se ce lo infili dentro a calci.
Il Subcomandante comincia ad avere il mal di testa da coda, ma io non demordo. La voce della mia esperienza mi ripete “Torna a casa finché puoi, è inutile, è tutto inutile!”, ma non la ascolto, e ripeto: “Fiumara!”. Il Sub mi fa eco: “Di sabato pomeriggio? Ma sei scemo?”, e la voce della mia esperienza strilla “Ommioddio! Moriremo tutti!”.
Inutile, sono deciso, voglio il modem adsl, voglio giocare con guggolearth e vedermi l’ombelico dallo spazio, voglio uccidere hardla a estenuanti partite in rete di age of empires, voglio guardare tutte quelle cose pesantissime da cui finora sono stato escluso, e le voglio ora!

Alla Fiumara incredibilmente non c’è casino, e non capiamo perché. Poi il Subcomandante si ricorda che nel pomeriggio gioca la Samp in casa, e questo spiega la vivibilità del centro commerciale con un semplice sillogismo: alla fiumara vanno tutti i gabibbi, tutti i gabibbi sono doriani, alla fiumara vanno tutti i doriani, e oggi sono allo stadio.
Da MediaWorld ne hanno uno, l’ultimo, nascosto dietro uno scaffale, coperto da cavetti e cartacce da un impiegato che se lo voleva portare a casa a fine turno. Non può farlo, perché me lo prendo io! Hahaha! Il mondo èmmio!

Torniamo a casa veloci come saette, e per tutto il viaggio minchiono la voce della mia esperienza facendole il verso: “Non ci riuscirai mai! Gnegnegne! Vaffanculo!”. Il Subcomandante mi guarda e non capisce, crede sia affetto da mal di testa da coda.

Arrivo a casa accendo il pici attacco il modem provo a connettermi niente.
Leggo le istruzioni riattacco il modem seguo le istruzioni passo passo provo a connettermi niente.
Il Subcomandante mi suggerisce passaggi che ho già fatto, mi prende il mouse e inizia a cliccare qua e là. Una vocina nella mia testa comincia a ridere con una mano davanti alla bocca. La sento lo stesso, prendo lei e il Subcomandante e li chiudo insieme in bagno.
Riapro solo per buttarci anche El Bastardo, che mi girava intorno elemosinando croccantini MeowMix (I want chicken I want liver MeowMix MeowMix please deliver).

Chiamo l’assistenza tecnica, una ragazza mi rivela che la linea non ce l’ho ancora, è stato uno scherzo bastardo dell’ufficio commerciale. Devo aspettare ancora qualche giorno.

Piango sottovoce, per non farmi sentire dalla voce della mia esperienza, che è chiusa in bagno a raccontare le mie figure di merda al Subcomandante che se la ride. El Bastardo invece protesta con lunghi miagolii incazzati.

Annunci

Informazioni su grugef

probably the worst novelist in the world, supposing Federico Moccia was an alien. Vedi tutti gli articoli di grugef

E dimmelo dai, lo so che ci tieni!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: