dream a little dream of me

Che poi mi pare di averlo già usato questo titolo, anche se openoffis mi dice di no che non è vero e se continuo a crederlo è meglio se mi faccio vedere da un dottore meglio se bravo.
È che stanotte ho sognato mio nonno. Niente di strano, capita a tutti, solo che io mio nonno non l’ho mai conosciuto. Nessuno dei miei nonni, e si che ne ho avuti due! Ora non so dire quale dei due abbia sognato stanotte, era la prima volta che mi sognavo un nonno, non sapevo bene come comportarmi, metti che lo chiamo col nome dell’altro e questo si offende. A pensarci adesso poteva essere chiunque, anche il nonno di qualcun altro finito nel mio sogno per sbaglio, lo sai come sono distratti i vecchi, figurati quelli morti..
Mi è venuto incontro dal fondale confuso tipico dei sogni e delle vignette satiriche, camminava lentamente, con quel passo che avrei imparato a riconoscere fra mille, se lo avessi visto una volta, ma che così non mi ha fatto proprio nessun effetto. Si è rivolto verso di me come Ollio quando guardava in camera mentre Stanlio combinava casini, anzi, ad un certo punto è diventato proprio Ollio, e stavo davanti alla tele a guardare I Diavoli Volanti, ma poi è ridiventato mio nonno, e mi ha detto: “Prendi carta e penna, che voglio darti i numeri fortunati del lotto”.
Non ne avevo sotto mano, e mi scocciava svegliarmi, erano quasi le sei, poi non mi sarei riaddormentato più, così ho sognato carta e penna e gli ho detto “Pronto!”. Lui mi ha risposto “Chi parla?”, e prima di accorgermi cosa stava succedendo ero diventato l’operatore di un call center che cercava di piazzare delle iscrizioni a un centro dimagrimento. Non potevo permettermi di cambiare sogno, così ho sognato di telefonare a mio nonno e di chiedergli i numeri del lotto. Ha funzionato, in un attimo eravamo di nuovo io e mio nonno, a fare qualcosa di concreto per il mio futuro di miliardario.

  • Ce l’hai carta e penna?
  • Si, guarda, ne ho un quaderno intero.
  • Eh, quanto! Non si può sprecare solo per sei numeri.
  • Vabbè dai, chi se ne frega, tanto è solo un sogno!
  • No, niente sprechi, voialtri giovani non avete imparato niente! In tempo di guerra non si buttava via niente sennò si moriva di fame, altroché!
  • E cosa vi mangiavate, i quaderni?
  • Averceli avuti i quaderni, razza di insolente! Si faceva dei sacrifici noi, mica come voi che quando il telefonino non funziona lo buttate via e ve ne comprate un altro! Lo so sai che vuoi comprartene uno nuovo anche te!
  • Non è vero! Non è vero!
  • Invece si! Vuoi approfittare dell’offerta Zozzafon e comprarti un cellulare fichissimo che fa le foto e risponde al tuo posto quando sei seduto sul cesso al favoloso prezzo di quattromilacinquecento euri invece di settemilanovecentonovantanove! Come se i soldi crescessero sugli alberi! Ai miei tempi si andava a telefonare nella gabina!
  • Essì, mi porto dietro una cabina telefonica.. allora, sti numeri me li dai o no?
  • Dopo! Con tutta quella carta da usare voglio darti la ricetta per fare u tuccu de carne.
  • Ma io volevo i numeri!Le ricette per il sugo posso trovarle su internet!
  • Allora, si prende 50 grammi di grasso di rognone e mezzo chilo di tritato di manzo e si mettono a rosolare in un tegame imburrato..

Ho dovuto scrivere, non potevo rischiare di compromettere una soffiata miliardaria. Dopo il tuccu de carne ha voluto darmi la ricetta dei ravioli da mangiarci insieme, poi della buridda, poi del polpettone.

  • Allora nonno,adesso me li dai i numeri?
  • Si, dunque, il primo è..

Suonata la sveglia. Sul più bello, neanche la soddisfazione di saperne uno per vedere se usciva. Lo sapevo che sarebbe finita così. A pensarci adesso è ben strano che conoscesse tante ricette genovesi, i miei nonni erano tutti e due lombardi. Oddio, su uno non ne sono tanto sicuro, casomai glielo chiedo, se mi capitasse di sognarlo ancora..

Annunci

Informazioni su grugef

probably the worst novelist in the world, supposing Federico Moccia was an alien. Vedi tutti gli articoli di grugef

E dimmelo dai, lo so che ci tieni!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: