un fildeloròre

pablog au cinema dettaglio

Per vedere qusto film ho aspettato una notte di tempesta. Quando fuori tuona e fulmina non c’è niente di meglio che stare a casa a guardare un fildeloròre. Cioè, qualcosa di meglio c’è sicuro, ma se hai deciso di stare a guardare la tele almeno assicurati che trasmetta un film di quelli che ti fanno fare i salti sulla sedia.The Exorcism Of Emily Rose non ha una storia particolarmente locandinacomplessa, c’è John Grisham che si è fatto le vacanze con William Peter Blatty ed è venuta fuori una storia di esorcisti e avvocati, due categorie che si somigliano molto più di quanto non sembri a una prima occhiata.
La ragazza del titolo è morta appena comincia il film, il prete viene accusato di omicidio, e quello a cui assistiamo è il processo, nel quale i medici sostengono che era una squilibrata bisognosa di cure. Per il religioso dentro la ragazza c’erano nascosti più diavoli che in un numero di Geppo, e per questo l’ha sottoposta a quella che a suo parere era la cura più efficace.L’attrice che interpreta Emily Rose è molto brava, le scene della possessione diabolica rendono, anche se non ti capita mai di saltare sulla sedia. Ma quello che mi ha stupito di più è questo ragazzo, pseudo fidanzato di lei, che le resta accanto e la sopporta durante tutte le sue crisi, anche quelle più violente.
Perché lo fa? Gliel’abbiamo chiesto in esclusiva!

Il Pablog intervista il fidanzato di Emily Rose

Buonasera signor Jason.
Buonasera Pablog.

Signor Jason, lei è stato direttamente testimone degli avvenimenti narrati nel film The Exorcism Of Emily Rose. Ce ne vuole parlare?

Guardi, una roba pazzesca, c’era questa che sbraitava, si contorceva, sputava e bestemmiava peggio di mio nonno. Poi le unghiate sui muri, i morsi, cose da film dell’orrore, davvero!

Nel film lei mostra un attaccamento incredibile verso quella ragazza, anche quando viene preso a male parole, o riceve delle occhiatacce che incenerirebbero chiunque. Allora è vero che l’amore cura ogni male?
Beh, per essere precisi non stavamo proprio insieme, diciamo che ci tiravamo delle storie. Insomma, lei aveva la sua vita, io la mia, ogni tanto ci si vedeva per un cinema, o una birra, ecco. Quando è cominciata questa storia delle possessioni la situazione è andata peggiorando, ma tenga presente che prima di Emily frequentavo una ragazza che diceva “Carinissimo” e “Piuttosto che”.

Porcamerda! Altro che possessioni diaboliche!
Non solo, era una di quelle che ti raccontano di avere dei problemi per cui, insomma, adesso magari no ma prima o poi..

Capito, non si trombava mai.
Macché. In due anni me l’avrà fatta vedere tre volte, una era ubriaca, le altre due sono entrato in bagno mentre faceva la doccia.

E con Emily Rose come andava sotto quell’aspetto?
Da dio! Lei non immagina cosa sia fare sesso con una posseduta!

Non so, ho fatto una regola di non possedere mai le possedute.
E non sa cosa perde! Le parolacce che mi diceva mentre lo facevamo! Mai sentite cose così! Mi ingrifavo come un cinghiale! E poi mi voleva sempre, a letto, in cucina sul tavolo, in giardino, sul pavimento, sulle sedie, sulla televisione!

Pazzesco!
Altroché! Ho fatto più sesso in sei mesi con lei che in tutta la vita! E che sesso! Davanti, di dietro, di sopra, di sotto, non so quale demone la possedesse, ma conosceva più posizioni di una baldracca navigata! Pensi che una volta..

La prego, cambiamo discorso, la mia fidanzata ha detto che non me la dà più finché non imparo a stirare.
Ochei, però questa gliela devo proprio raccontare, sa che una volta mi ha infilato la lingua..

DICEVAMOO! Come ha preso la notizia della sua morte?
Malissimo, per un po’ ho creduto di non riuscire più a riprendermi. Ho provato a vedere altre ragazze, sa, gli amici me le presentavano per farmi uscire da quella spirale negativa in cui ero precipitato, ma nessuna era come lei, mancavano di qualcosa..

Il diavolo, probabilmente?
Eh si. Una volta che assaggi Satana è difficile farne a meno. Le forze del bene non hanno lo stesso fascino, e sicuramente a letto non ci sanno fare.

Ma allora il detto “Le figlie di Maria son le prime a darla via” è falso?
No, magari darla via la danno anche via alla svelta, ma è il modo, capisce? Pensi che una sera sono tornato dal lavoro, tutto sporco e sudato, e lei, vestita solo di un bicchiere di plastica..

Siiiii, ma adesso ne è uscito? E se si come ha fatto?
Si, ne sono venuto fuori. Mi sono fatto un esame di coscienza e ho capito di cosa avevo realmente bisogno. Ho contattato il prete che ha tentato di esorcizzare Emily.

E’ stato con un prete?! Ma che interesse poteva trovare in lei? Non è neanche minorenne!
No, il prete era solo il tramite. Un esorcista conserva sempre la documentazione riguardante i casi che ha affrontato, e non sempre il suo intervento si conclude in una guarigione, o come nel caso di Emily Rose, nella morte del paziente. Mi sono fatto dare qualche foto di possedute che avevano interrotto il trattamento, e..

..E’ andato a trovare quella che le piaceva di più.
E’ come sfogliare il catalogo di un’agenzia matrimoniale. Scelgo quella che mi ispira di più, la frequento per un po’ e vedo come butta. Se poi non ci troviamo passo a un’altra.

Ha ancora trovato la sua anima gemella?
Veramente no. Durante la mia ricerca ho capito che mi piace di più cercare che trovare. Ci sono talmente tante belle possedute libere che sarebbe un delitto mettersi con una sola e rinunciare alle altre.

Insomma, è diventato il classico sciupafemmine.
No, è questo il bello. Quando frequenti solo delle possedute hai il vantaggio che sono già sciupate di loro, per quanto puoi andarci pesante non farai mai più danno di quello che stanno già subendo. E poi di solito piaci anche ai genitori, cui non sembra vero che ci sia qualcuno che si porta via quella furia per qualche sera. Possono approfittarne per pulire il vomito dal soffitto. Mi creda, gli esorcismi fanno più male che bene, in realtà il diavolo..

Si, lo so, non è così brutto come lo si dipinge. Vabbè, arrivederci.

Annunci

Informazioni su grugef

probably the worst novelist in the world, supposing Federico Moccia was an alien. Vedi tutti gli articoli di grugef

One response to “un fildeloròre

E dimmelo dai, lo so che ci tieni!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: