Archivi tag: Fry Simpson

i miei amici veri, purtroppo o per fortuna..

“E’ inutile, non riuscirò mai a farmi scrivere da pezzi grossi come Hillary Clinton”, borbottavo da solo spulciando i blog di Fry Simpson e della mia fidanzata, su cui campeggiava la lettera della candidata alle presidenziali iuessèi, traboccante di amicizia e strizzate d’occhio complici e gomitate cicciociccio, in cui ringraziava uno e l’altra della loro collaborazione, rivelatasi così preziosa per sconfiggere quelnegracciodimerda di Obama e presentarsi come unica candidata dei democratici alla corsa verso lo studio ovale.

Ci avevo provato anch’io a farmi scrivere, proprio dall’altro candidato, quel Barack Obama su cui riponevo tutte le mie speranze per un’America diversa, in cui le minoranze potessero avere una voce che le rappresentasse, in cui i fabbricanti di armi se la sarebbero magari presa nel culo, e addirittura in cui i film d’azione non sarebbero finiti necessariamente con lui e lei che si abbracciano mentre il migliore amico di famiglia si rivela improvvisamente il mandante di tutti i casini e viene crivellato dalla giustizia divina sottoforma dello sfigato perennemente bistrattato e finalmente riscattato da tutta una vita di prese per il culo.

Per giorni avevo consultato la mia casella di posta, sperando che il primo candidato negro della storia si accorgesse di me e mi scrivesse una lettera di ringraziamento col cuore in mano, che avrebbe fatto schiattare d’invidia quei due stronzi di cui sopra, ma niente, le uniche lettere degne di nota continuavano a essere quella dei produttori di viagra e quella del vicepresidente della Costa D’Avorio che mi propone l’affare dell’anno. Nessuna che cominciasse con “My Dear Pablo”..

Stamattina apro la posta e cosa ti trovo? Una lettera che ha per mittente Obama.

Che subito avevo letto Osama e l’avevo cestinata, pensando alla solita email pubblicitaria del capo di Al Qaeda che mi propone di comprare dei pennarelli indelebili.

No! Era lei! La lettera del candidato pazzesco! La apro con le dita che mi tremano, tanto che prima di cliccare sul tasto giusto spedisco foto del mio gatto a mezza rubrica, e finalmente eccola La lettera.

pablo —Pablo! E’ proprio indirizzata a me! Che emozione!

Make a matching donationWe just learned that we won all three contests today — in Louisiana, Nebraska, and Washington State.

Eh, lo so, il mio prezioso aiuto è stato prezioso, vero?

We’ve now won 18 out of 28 states, with New Mexico still in the balance.

Ma non preoccuparti, che grazie alla mia presenza carismatica sarà uno scherzo passare anche fra quei mangiaburritos..

What’s more, we also estimate that we at least doubled our delegate lead today.

Cioè, dàbold! Vuol dire che l’abbiamo stracciata quella strega malvestita col bacco nel culo!

Our momentum is strong, but another round of tough contests is about to begin.

Iu chen caunt on mi, mai frend Os.. Obama! Tugheder ue uill spacc deir ess in for!

Tomorrow, Democrats will caucus in Maine. And on Tuesday, Maryland, Virginia, and the District of Columbia will have their turn.

Iess! E better tumorrou! Come il film di Gion Vu!

To win, we need to bring as many people into the process as possible. We’re pushing towards 500,000 donors this year by March 4th, when Texas, Ohio, Rhode Island, and Vermont vote.

E che problema c’è? Faccio votare anche mia mamma! Vedrai che ti faccio diventare presidente in men che non si dica!

Now is the time to make your first online donation of $25 — if you do, it will be matched by another supporter, doubling your impact:

Come? Non sono sicuro di avere capito..

https://donate.barackobama.com/match

Vuoi dei soldi?

This race is still extremely close, and we need your support to remain competitive.

Cioè, vuoi davvero che ti dia dei soldi? A te?

Thank you for making this possible.

Mavaffanculo! Tutta qui la stima, l’amicizia, le belle parole? Volevi solo infilarmi le mani nel portafoglio! Sei come tutti gli altri! Obama come il partito democratico, tutti a chiederti dei soldi! Andate tutti a cagare! La politica mi ha deluso! Alle prossime elezioni non vado neanche a votare!

Barack

Sbaracca!

Donate

E così sono rimasto senza lettera che dimostri che anch’io ho amicizie prestigiose, e il blog di Roja30 e quello di Fry Simpson saranno sempre più fighi e visitati del mio.. 

..Ma no, aspetta un momento..

Io ce l’ho l’amicizia prestigiosa che mi ha scritto! Che stupido che sono! Come si chiamava quello che mi mandava le lettere di forzaitalia? Antonio Palmieri! Lui! All’ennesimo sacchetto di spazzatura che mi è arrivato dal suo club di buontemponi gli ho scritto direttamente alla casella del senato, o della camera, o dove lavora (oddio, per quanto può lavorare un onorevole), avvisandolo che l’avevo segnalato alla polizia postale, e indovina un po’, mi ha risposto! Di persona, proprio lui! E allora la posto la sua risposta, così che anch’io potrò fregiarmi di avere ricevuto una lettera da un personaggio che ancora non è balzato agli onori della cronaca, ma che sono certo non mancherà di farsi notare, intascando una bella mazzetta, o insultando in televisione qualche suo pari grado!

La mia lettera

Dopo l’ottava volta in cui tento di cancellarmi dalla tua newsletter (l’uso della seconda persona è d’obbligo, dopo la quarta lettera si perde il diritto a essere trattati con educazione), ho deciso di passare alle vie di fatto: ti ho segnalato alla polizia postale.
Al provider di cui ti servi ti ho già segnalato come disturbatore, ma evidentemente non è servito.
Forse se ti rispedisco indietro le tue lettere moltiplicate per cinquanta..
Pablo Renzi
La SUA lettera!

Egregio signor Renzi,

 mi dispiace del disturbo arrecatole. Provvedo a farla cancellare manualmente dalla nostra lista di posta. Sono contro lo spamming, che giudico dannoso e inutile, oltre che non rispettoso per chi lo riceve.
 
Cordialmente,
 
on. Antonio Palmieri
E allora no! Mi ha chiamato Egregio! E mi ha detto che provvederà lui di persona manualmente! Quale onore! E poi mi ha pure detto che condividiamo lo stesso fastidio verso la posta indesiderata e verso i disturbatori! E vabbè, non ero io che gli spedivo foto del mio cane sulla casella di posta o cercavo di farlo iscrivere ad ARTErnativa, ma cerchiamo di capirlo, gli onorevoli non vivono su questo pianeta, è normale che abbiano il senso della realtà un po’ alterato..
Comunque oh, mi ha scritto! E da allora non ho più ricevuto neanche un messaggio piccolo piccolo! Niente! Forzaitalia sembra essersi dimenticata di me! L’onorevole Palmieri è stato di parola e mi ha cancellato dalla sua lista!
Che bravo! Quasi quasi mi iscrivo alla sua newsletter..
Annunci

a furor di popolo

Oh ma allora, sto gioco.. è finito o no? Pare che sia finito, si, qualcuno è arrivato in fondo. E dirlo? Che è una settimana che sto a girare tutti i siti di Tom Waits cercando di capire come arrivare al secondo indizio? Ma a cosa ti serve? Cosa? Girarti i siti di Tom Waits. A risolvere il gioco, no? Ma no, bastava indovinare il titolo della canzone! That feel? Ecco, quello era un pezzo dell’indirizzo del sito in cui trovare il secondo indizio. E io come faccio a capirlo? Cosa sono, un mago? Bastava guardare, c’era una strofa, punto free qualcosa, punto it. Quel qualcosa era il logo di wordpress, come potevi facilmente intuire cliccando col tasto destro sulle proprietà d.. Di stocazzo! Una settimana ci ho messo! Mi sono anche scaricato tutta la discografia, e me la sto sciurbendo tutti i giorni in macchina e a casa! E ti piace? Ma chi? Tom Waits? Mavaa! Sembra un ubriaco con la bocca piena di vetri!

Vabbè, diciamo “A furor di due o tre”, si è conclusa la prima Grande Caccia Al Tesoro Del Blog Di Spassky, ed è ora di proclamare i vincitori.

Primo classificato Hardla, che ha staccato tutti gli avversari con una celerità che ha dell’incredibile. Mentre loro si dibattevano a cercare di risolvere il primo difficilissimo rebus lui aveva già sbagliato strada e stava analizzando tutti i video di you tube girati in Bhutan, e mentre i suoi avversari arrivavano sul sito di Bhutan Times lui gironzolava per Punta Arenas, trovava le foto, cambiava pagina, rispondeva alla domandona finale e vinceva!

Secondo classificato, a sorpresa, Panchin, che con un’incredibile rimonta superava il suo diretto concorrente e mi lasciava la risposta esatta con alcune ore di anticipo.

Terzo classificato colui che per tutta la gara aveva mantenuto un buon piazzamento, Secchin. Evidentemente sulla distanza ha avuto la meglio lo scarso allenamento. Ci godo, così impara a farmi perdere al suo giochino.

Perso per strada Fry Simpson, che quando ha saputo che Hardla era più avanti di lui si è rotto le balle ed è tornato a fare le pulci alla Worldwide School of English.

Dietro Tutti gli altri, che mi hanno mandato allegramente a fare in culo appena hanno letto di cosa si trattava. Un sentito grazie anche a loro, ci vediamo sulla Grande Caccia Al Tesoro Del Blog Di Spassky 2.0!


nelle belle giornate si riesce a vedere la Corsica

Giornata di duro lavoro alla sede dell’Ejercito Cadigattista di Liberaciòn Nacionàl, mentre il Subcomandante tinteggia i bagni, e l’artificiere naturalizzato gringo Jack Ojo Tuerto si dedica come di consueto a sminare il giardino, il sottoscritto sottoposto si dedica allo stressante lavoro di segreteria, riportando le ultime dichiarazioni del suo generale comandante a beneficio dei posteri:

“Sei sempre davanti al computer! Mi vuoi dare una mano si o no??” (Domanda peraltro inutile, essendo la risposta enunciata con la prima frase);

“Guarda che brucia il sugo! Aggiungi l’acqua!”;

“Jack! Piantala di scavare buche in giardino!”.

Non che mi lamenti, il precedente incarico era peggio ancora, stirare le divise della truppa. Per fortuna gli scarsi risultati ottenuti, e le ulteriori critiche mosse da Frysimpson, hanno convinto il Satrapo a indirizzarmi verso faccende meno impegnative. Uno dei compiti più gravosi è riuscire a superare il quadro dei centauri al nuovo Tomb Raider, così da permettere al voivoda di fare bella figura col suo superiore. Così, mentre il tiranno se ne sta di là a spennellare di giallo uovo le pareti del bagno io devo rovinarmi le diottrie su un gioco nevrastenico al quale non giocherei mai di mia iniziativa.

Meno male che la porta è chiusa e la musica alta, così posso fingere di giocare, mettere in pausa e dedicarmi non visto a lavare i pavimenti e passare la cera, però questa clandestinità mi ammazza.